villa_la_pieve_esterno

Villa La Pieve

villa_la_pieve_esternoIl complesso edilizio che forma Villa La Pieve sorge alle porte della città di Macerata, sulla collina che sovrasta la valle del fiume Chienti, dove un viale fiancheggiato da solide colonne di cipressi conduce al cancello principale. All’ingresso si trovano simmetrici, la scuderia e la rimessa per le carrozze. Dietro una grande aiuola a prato con ciuffi Camaerops Umilis, appare la mole della Villa costruita nel XVIII secolo su committenza della Famiglia dei Marchesi Costa, di stile Neoclassico, completamente in mattoni e rimaneggiata nell’800.


Il cotto, agli angoli della costruzione, forma un decorativo bugnato modellandosi anche nelle cornici in rilievo delle ampie finestre; lo stesso motivo è ripreso dalla fascia di mensoloni sotto il tetto. L’architettura nell’insieme risponde ad un semplice e severa eleganza, propria delle Ville patrizie Settecentesche delle Marche. L’atrio a colonne abbinate forma una galleria che si affaccia a sud sul giardino terrazzato, mentre un ampio scalone sostenuto da archi e da volte con balaustra in ferro battuto conduce ai piani superiori. Il piano nobile accoglie una bellissima galleria centrale affrescata con motivi floreali e grottesche, collegato ad altri saloni, un antico biliardo, stanze e fumoir.
La Villa è circondata da un bellissimo Giardino terrazzato ed un Parco Storico. Nel terrazzamento superiore è collocata una torretta belvedere Ottocentesca che sovrasta la Valle del fiume Chienti. Sul lato opposto si trovano due strutture più antiche: la casina del caffé e la colombaia. Il Giardino all’italiana del XIX secolo si sviluppa lungo un asse principale orientato a sud, con aiuole circolari e terrazzamenti. Gli elementi artistici e botanici di rilievo sono, sempre risalenti al XIX secolo: il Carpino, il Tasso, la Quercia, Orniello, Buxus, Melograno, Frassino e Limoni. Tra le essenze esotiche troviamo Palmizi, Cedrus Atlantica, Nespolo, Bambù, Aucubajaponica e Feijoa Sellowiana, Sophora japonica Pendula tra le essenze rare. Ai lati estremi del Giardino una doppia scalinata raggiunge il livello inferiore su cui si apre la limonaia con Bergamotti, Citrus Limon e Citrus Sinensis. Le aiuole a triangoli e cerchi, con al centro ciuffi di mirto, sono bordati di Santolina e Timo. Una fila di cipressi delimita il Giardino, mentre una striscia di Fucsie ai loro piedi ne ravviva il verde intenso. Un grande prato circondato da un viale di Lecci, ideale per il gioco del cricket, una volta fungeva da galoppatoio. Il Giardino è ornato da teste di epoca tardo romana rinvenute in loco. L’intero Parco è popolato da una fitta vegetazione di alberi ad alto fusto nella quale si apre una piccola radura con una bella statua di Venere in pietra. Al centro di un boschetto di bambù, di notevole dimensione, si erge un roccolo utilizzato per gli uccelli e la stanza con le feritoie per gettare le paglie del XVIII secolo, epoca di costruzione della Villa.

{morfeo 21}

Scheda dimora

Nome della dimora:  Villa La Pieve
Tipo dimora: villa
Ubicazione dimora: campagna
Descrizione: Villa di stile Neoclassico costruita nel XVIII secolo su committenza della famiglia Giochi Costa.
Attività: Villa La Pieve è disponibile per matrimoni, eventi, visite per gruppi su prenotazione.
Proprietari: Alessandra Costa e Pierfrancesco Costa Giochi 
Indirizzo: Contrada Collevario, 11
62100 Macerata ( Macerata)
Telefono: +39 347.3336460

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *